Menu Home
Nonna Isa da sempre è attenta e impegnata nell'ambito sociale e culturale con iniziative rivolte alla cittadinanza e a tutti coloro che ci stanno a cuore. In questa sezione del nostro sito web, abbiamo voluto dare ampio spazio a tutte le iniziative da noi intraprese fino ad oggi, e a tutte quelle che verranno in seguito.
CARITAS

CARITAS

La Caritas Sardegna, grazie alla sua capillare presenza sul territorio, è un sostegno importante al fianco dei più bisognosi e soprattutto delle famiglie in difficoltà.

Con la sua attività quotidiana svolge un’opera fondamentale nel territorio sardo, anche in collaborazione con altre organizzazioni, promuovendo la solidarietà e ridando speranza in tempi così difficili come quelli contemporanei.

Le ‘opere segno’ principali, diffuse in Sardegna, sono le mense e i centri di distribuzione sia di aiuti alimentari che di altri beni così come dormitori per senza fissa dimora, gli ambulatori per indigenti e i centri di ascolto per i bisognosi.

È doveroso evidenziare che quanto realizza la Caritas è possibile grazie ai suoi numerosi volontari che ogni giorno dedicano tante risorse, non solo di tempo, a favore delle persone e delle famiglie più deboli e fragili delle nostre città e dei nostri paesi, generando lo spirito di corresponsabilità e sussidiarietà in tutta la comunità.

Aiutare la Caritas è aiutare tutti noi... anche attraverso questa iniziativa.

“La Caritas è la carezza della Chiesa per i suoi figli più poveri” - Papa Francesco.

Caritas Sardegna

Per ulteriori donazioni visita il sito: www.caritassardegna.it

Donazioni Medici Senza Frontiere Repubblica Democratica del Congo progetto “Masisi”

Donazioni Medici Senza Frontiere Repubblica Democratica del Congo progetto “Masisi”

Un parto sicuro salva due vite!
La Repubblica Democratica del Congo (RDC) è uno dei paesi più poveri al mondo, con tassi di mortalità infantile e di mortalità materna elevatissimi: 540 decessi ogni 100.000 nascite! Centinaia di donne muoiono ogni anno per complicanze legate alla gravidanza e per parto interrotto.
Quando la vita di una madre è a rischio, è a rischio anche la vita del nascituro e quella dei figli più grandi che sono abbandonati a se stessi: salvare la vita di una madre significa quindi salvare anche quella dei suoi figli.
Il paese è afflitto da oltre 60 anni di guerra civile e da oltre un decennio è al centro di quella che è stata definita la “Guerra mondiale d’Africa”.
Dal 1994, sono state perse più di 5 milioni di vite, come diretta conseguenza della violenza, delle malattie e della malnutrizione.
Il Nord Kivu è una delle zone più colpite dal conflitto: oltre 500.000 persone sono sfollate a causa delle violenze e i loro bisogni medico-umanitari sono ingenti.
Nel distretto di Masisi, dove si concentrano oltre 65.000 sfollati, Medici Senza Frontiere MSF è l’unica organizzazione che offre assistenza sanitaria di base e specialistica alla popolazione.
MSF fornisce gratuitamente assistenza medica in tre strutture sanitarie stabili, tra cui un reparto maternità (Village des Femmes) e cliniche mobili sul territorio.
Si forniscono attività sanitarie di base, incluse campagne massive di vaccinazioni per i bambini, cure specialistiche e interventi chirurgici.
In un anno mediamente, MSF assiste oltre 3000 donne durante il parto.

Grazie di cuore a tutti i clienti da Nonna Isa e Medici Senza Frontiere.

Grande successo per il concerto Jazz con Paolo Fresu

Grande successo per il concerto Jazz con Paolo Fresu

Straordinario concerto Jazz a Villacidro domenica 20 ottobre con l’Orchestra da Camera della Sardegna e 2 musicisti di fama internazionale: Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura. Domenica 20 ottobre in un capannone industriale dismesso di proprietà del Gruppo ISA a pochi metri dal Centro Commerciale Sant’Ignazio di Villacidro si è tenuto un evento musicale eccezionale. Cornice di pubblico incredibile con quasi 1500 spettatori paganti che sono andati in visibilio per le musiche emozionanti e coinvolgenti. Sul palco l’Orchestra da Camera della Sardegna con i suoi 25 archi magistralmente diretti da Simone Pittau. Con loro hanno suonato Paolo Fresu con la sua tromba e Simone Di Bonaventura al bandoneòn, una speciale fisarmonica inventata nell’800 dal tedesco Heinrich Band e resa celebre dal musicista argentino Astor Piazzolla. Il concerto è stato una delle tappe principali della VI edizione del Culture Festival promosso dall’Associazione Sardinia Pro Arte. Nell’occasione l’associazione ha avuto il supporto logistico ed organizzativo del Gruppo ISA in un connubio tra cultura ed impresa molto raro in Sardegna. Tra l’altro l’edificio che ha ospitato l’evento, con la possibilità di avere fino a 3mila posti a sedere e un’ottima acustica,si è rivelato una sala da concerti che non ha paragoni sull’Isola. Dopo quasi due ore di concerto il pubblico ha omaggiato gli artisti sul palco con una standing ovation e 7 minuti di applausi, per una serata che resterà indimenticabile. Si ringraziano per la collaborazione i nostri partner: Casar, birra Ichnusa, Mentadent, Pasta di Sardegna, cioccolato Rivolì, Hotel Sa Rocca di Guspini e Printedita. Per ulteriori informazione visita il sito www.Culturefestival.eu e www.nonnaisa.com